Laugh in translation

In Alto Adige la lingua madre è il tedesco, ma il turismo è per buona parte italiano. Per i siti web molti si affidano ai traduttori automatici, con i risultati che si possono immaginare.

Tratto da qui, per gentile segnalazione di Cristiana (da noi accolta con colpevole ritardo, cosa per la quale ci scusiamo).

Advertisements

4 pensieri su “Laugh in translation

  1. Ma bella l’idea di uno zoo di carezze! ne voglio uno anche di baci e poi, dài, facciamoci rinchiudere lì per una vacanza! Ogni mercoledì facciamo un’escursione…

  2. Ah, mi sono dimenticata di aggiungere un sacrosanto al testo del mio commento che significa un brividino di piacere, spero che non venga interpretato per un “a capo”.

  3. Come volevasi dimostrare!
    Ecco, ne ho avuto la prova, BR tra le due freccette, che avevo scritto dopo “sacrosanto”, non è comparso nel testo ed è stato interpretato come un “a capo” dal codice HTML, invece era un brividino di piacere all’idea dello zoo di carezze, baci ed ex-cursioni intra-settimanali. Dunque perchè se l’HTML con me funziona, col traduttore automatico altoatesino no?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...