L’anima del coMercio

Anche se a noi fa orrore, la grafia “publico” è una variante letteraria accettata dai dizionari. In questo contesto ci sentiamo però di esprimere dei dubbi sul fatto che sia stata una scelta consapevole.
Ringraziamo Paolo per la fotografia, scattata in una via centrale di Vicchio (FI).

Avanti il prossimo

Si poteva banalizzare un sofisticato concept store con un ordinario “prossima apertura”? L’inglese fa più business, fa più shopping, è più adatto a marchi trendy.
Niente da dire, a parte il fatto che next significa sì prossimo, ma nel senso di successivo, seguente. Quindi l’insegna riporta l’equivalente di “apertura successiva”, che ha ben poco senso. L’inglese corretto sarebbe stato opening soon.

Altri strafalcioni sulla rete

Segnaliamo il sito www.strafalcioni.altervista.org, che ospita una nutrita collezione di cartelli sbagliati, scritte sgrammaticate e altri errori buffi, spigolature, curiosità, eccetera. È orientato più al sorriso che alla denuncia. Non si tratta tuttavia della solita raccolta di strafalcioni trovati in rete: il materiale è in gran parte originale e fotografato direttamente dal curatore del sito.