Sé stesso for ever e un po’ di altre questioni di lingua


Stefano Bartezzaghi la pensa come noi su sé stesso. Questo contributo è tratto da il venerdì del 16 luglio 2010.

3 pensieri su “Sé stesso for ever e un po’ di altre questioni di lingua

  1. Finalmente qualcuno che ribadisce pubblicamente l'uso corretto del sé accentato in "sé stesso"! Bartezzaghi adesso mi piace ancora di più. In barba a quelle case editrici che si ostinano a togliere l'accento su sé.E.

  2. A me alle elementari hanno insegnato che "se stesso" non va accentato ma solo quando "se" si trova da solo. Cappero. E da malfidata quale sono, controllerò. Meno male che la mia madrelingua è un'altra, almeno ho una scusa in caso di strafalcioni. 

  3. "Non ricordavo di averla scritta sotto l'effetto di stupefacenti, quindi sono andato a controllare il mio originale: avevo scritto "va'" entrambe le volte; qualcuno, o forse qualcosa, me lo AVEVANO "corretto".

    Una domanda: ma è giusto usare il plurale "avevano" in questa circostanza qui? Il fatto che ci sia un "o" tra "qualcuno" e "qualcosa" non dovrebbe far riferire il verbo solamente al singolare?

    Io direi "qualcuno, o forse qualcosa, me lo aveva corretto.

    …sbaglio io?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...