Niente fa eppure sbaglia

Si sono preoccupati di inventare un gioco di parole piuttosto sciocco ("tu che prendi?", "per me niente, grazie"). Potevano controllare l’ortografia invece.
Il contributo è di un lettore che si firma "zero", che ringraziamo.

Annunci